Autismo -conoscere vuol dire comprendere

Si intitola “Autismo – Conoscere vuol dire comprendere” la campagna di comunicazione commissionata dalla Rai in occasione della scorsa Giornata mondiale della consapevolezza sull’Autismo.

spot autismo.jpg

Un cuore di mamma che apre la fortezza invisibile..

“Se fino a non molto tempo fa si riteneva che l’autismo fosse una «malattia incurabile», oggi, grazie ai progressi della ricerca, la credenza che chi ne è affetto debba rinunciare a una vita significativa e produttiva non ha più ragion d’essere.

Ogni giorno, gli individui con autismo ci mostrano che sono in grado di superare, compensare e gestire in modi alternativi molti degli aspetti più difficoltosi della loro condizione e avere una vita realizzata e dinamica.

Ellen Notbohm, scrittrice e madre di un bambino con autismo, si mette nei panni e nella testa di coloro che soffrono di questo disturbo, immaginando che siano loro stessi a dire agli adulti le «10 cose» essenziali da tenere a mente:

1. Io sono un bambino

2. I miei sensi non si sincronizzano

3. Distingui fra ciò che non voglio fare e non posso fare

4. Interpreto il linguaggio letteralmente

5. Fai attenzione a tutti i modi in cui cerco di comunicare

6. Fammi vedere! Io ho un pensiero visivo

7. Concentrati su ciò che posso fare e non su ciò che non posso fare

8. Aiutami nelle interazioni sociali

9. Identifica che cos’è che innesca le mie crisi

10. Amami incondizionatamente”


 

2 thoughts on “Autismo -conoscere vuol dire comprendere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...