Una foto basta per giudicare? E’ ora di smetterla!

Da qualche giorno gira in rete, sui social network, una foto statica di una bella ragazza bionda con i capelli raccolti, al telefonino con il passeggino rivoltato e la bambina che è caduta. Lei è in procinto di chinarsi. Ma la cosa più aberrante è la scritta con la quale è stata condivisa la foto: “Ecco a voi la mamma del Giorno: Smithers, libera i cani”

Peaches Geldof figlia di Bob Geldof.jpg

La prima impressione è stata “Oddio povera ma cosa le è successo?” poi successivamente ho pensato chi era quel “VIP” che non riuscivo a riconoscere, dopodiché sono stata attirata dai commenti…che dire, ovviamente non erano dolci e confortanti parole.

C’era chi le dava della sciagurata, chi della senza cervello, dell’idiota e via dicendo sino a commenti molto pesanti e offensivi tra cui il più soft “Povera piccola, a una madre cosi lancerei una bomba in testa” .

Ma sono l’unica a cui è capitato che mia figlia cadesse dal letto? Che il bambino mi scivolasse dalla vaschetta mentre lo lavavo? Mia figlia cadesse dal divano? Mio figlio dal passeggino? Una volta mi è caduta mia figlia perfino mentre la tenevo in braccio!

Possibile che dobbiamo sempre puntare il dito, affrettare giudizi non richiesti e non riuscire mai, MAI, per una volta a soffermarci sul fatto che da una foto statica non si potranno mai capire e intuire tante sfumature? Che ne volete sapere della sua vita? Come pensate di risultare utili verso il prossimo? Siete perfetti? Non sapete nemmeno cosa sia successo di preciso, se è una telefonata importante di lavoro o come sia caduto il passeggino… mah la mamma sempre ha colpa vero? Ben venga ma ricordate che nella vita bisogna essere umili, empatici, giudiziosi e consapevoli che prima o poi tutto ci ritorna indietro. Tutti leoni dietro ad una tastiera, tutti hanno diritto di parola, anche i cialtroni e i cafoni.

Ma la cosa che più mi rattrista è leggere le super mamme, che si improvvisano eroine pronte a salvare la bimba e a dare della mentecatta ad un altra mamma. Forse perché ha la borsa animalier e i pantaloncini troppo corti? A no..ha il cellulare in mano mentre si sta piegando per prendere la bambina. E perché voi non siete sempre al cellulare e al pc? Siete davvero migliori di chi giudicate?

Al mercato del pesce di Bari vecchia ho sentito meno parolacce.. 

Finalmente in un messaggio si legge: “Questa è Peaches Geldof figlia di Bob Geldof. È morta di overdose qualche anno fa..”, bene sono state scritte offese, giudizi gratuiti ad una mamma di 2 bambini che ora non c’è più è morta il 7 aprile 2014. Il mio primo pensiero è andato alla sua bimba, sul fatto che non avrebbe potuto conoscere e vivere con sua mamma…

E poi sono riuscita a trovare la continua delle sessioni delle foto. Si vede benissimo una mamma al cellulare a passeggio con la sua bimba , il passeggino si incastra e cade la bimba, riprende al volo il cellulare e pare voglia dire”A dopo mi è caduta la bambina!”. Con dolcezza e delicatezza la riprende e l’abbraccia, la rassicura.. come farebbe qualsiasi altra mamma..

Ho letto la sua triste storia, la perdita della mamma a soli 11 anni. Un dolore che evidentemente non le ha dato tregua. Una perdita così forte che nessuno ha saputo colmare. Io vedo una donna fragile, che avrebbe potuto ancora dare tanto a se stessa e ai suoi figli ma non ha avuto la forza di superare ed elaborare un lutto, e questo lo scrive anche lei e lo si deduce dalla sua ultima foto pubblicata su instagram prima di morire...Lei piccola tra le braccia della madre Paula Yates  «Io e la mia mamma»

Peaches Geldof.jpg

Sebbene giudicare sia un istinto naturale e radicato dell’uomo, cercate di riprendervi un attimo prima di parlare, di scrivere, di agire. Fermatevi. Cercate di capire perché quello che vedete o chi vi è di fronte si comporta in quel determinato modo. Cercate di rielaborare il vostro pensiero critico interiore in uno positivo, propositivo o quantomeno neutrale. Dopo tutto, molte volte non conosciamo sempre le ragioni del comportamento di qualcuno. Spero in cuor mio di aver potuto offrire una visione differente e più rosea di questa povera ragazza.

Che possa trovare pace almeno nella morte… 

Volete cambiare il mondo? Che ne dite di cominciare da voi stessi? Che ne dite di venire trasformati per primi? Ma come si ottiene il cambiamento? Attraverso l’osservazione. Attraverso la comprensione. Senza interferenze o giudizi da parte vostra. Perché quel che si giudica non si può comprendere.
Anthony De Mello


Seguici sulla Pagina

10 thoughts on “Una foto basta per giudicare? E’ ora di smetterla!

  1. Sicuramente può capitare che un bambino possa cadere e fin qua ci siamo, ma ciò che commento io è che poteva essere qualsiasi tipo di chiamata quella, ma se mio figlio cade così dal passeggino non lo raccolgo come se stessi raccogliendo una carta da terra. Ok che la foto è statica ma non mi sembra che abbia una faccia così preoccupata, dato che nonostante tutto è ancora con il telefono all’orecchio… Poi che ognuno debba guardare se stesso e che è inutile insultare, approvo al 100%. In principio a questo punto, penso che sia stato sbagliato pubblicare e condividere questa foto. Ciao

    Mi piace

    1. Salve Eleonora, una foto statica dura meno di mezzo secondo per questo motivo non si può giudicare, inoltre essendo una persona famosa il paparazzo ha preso la foto che poteva portare polemica e l ha pubblicata. La cosa assurda e che si continui ancora a parlare in quei termini volgari e a puntare il dito su di una mamma che oggi non c’è più. …

      Mi piace

      1. Infatti penso che non sia rispettoso per niente e deduco anche che chi continua ad insultate non sappia nemmeno chi sia questa ragazza e che non ci sia più. Ognuno reagisce in maniera differente. Pace alla sua anima e spero vivamente che smettano di continuare a condividerla, dato che è pure una foto vecchia se la ragazza è morta nel 2014, non vedo l’utilità nel continuare…

        Liked by 1 persona

      2. Infatti Eleonora nel mio piccolo spero di poter far riflettere quelle persone che, nonostante si trovano davanti ad una povera mamma che non c’è più, continuano a condividere questa foto ed a scrivere certe frasi orribili. Pace all’anima sua.

        Mi piace

  2. A tutti può succedere che tuo figlio cada, inciampi etc…
    Basta un attimo…
    E chissà quante volte succederà ancora.
    Ma quel caxxxxo di cellulare spegnilo!!!!!

    Mi piace

    1. Elena una foto che conta meno di mezzo secondo utilizzata sicuramente dai paparazzi per fare guadagno, vale tutti gli insulti che ha dovuto subire anche da morta? Non credo….inoltre nell’ultima foto che abbraccia la piccola il cellulare non c’è. …

      Mi piace

  3. Anche a me è caduta la bimba dal lettone mentre ero impegnata a disinfettare un dito che sanguinava… e l’anno scorso è volata dal passeggino perché ho dimenticata a legarla. Questa povera ragazza è stata accusata di tutto pur non essendo più in vita per ignoranza e pregiudizi. Siamo tutte perfette dietro un monitor.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...