Guida della brava casalinga anni 50

Il post è tratto da un manuale redatto  dalla “Sezione Femminile Franchista” e distribuito in Spagna dal 1937 al 1977, che educava tutte le ragazze in età da marito. Il decalogo con tutte le istruzioni si chiamava “La guida della buona sposa – le regole per far felice tuo marito. Sii la moglie che ha sempre sognato!! ” – da leggere con un pizzico di ironia.

la brava casalinga

Negli anni Cinquanta la donna, rappresentava solo la compagna di chi “portava i pantaloni” ovvero colui che lavorava fuori e sosteneva economicamente la famiglia e quindi le future spose venivano indottrinate da mamme, nonne e amiche su come poter realizzare il proprio uomo.

Il loro compito era confinato nelle quattro mura di casa per riuscire a diventare delle casalinghe perfette: belle, sempre eleganti, in ordine, capaci di svolgere le quotidiane pulizie domestiche senza ingrassare né dimagrire troppo e senza rovinarsi trucco e parrucco.

la buona sposa

I tempi per fortuna sono cambiati, (respiro di sollievo) si trattava di una donna che faceva la casalinga, nel senso vero di lavorare (sfacchinare) solo in casa e accudire i suoi figli e che aspirava a diventare una perfetta e stimata donna di casa e STOP. 

Cosa deve fare una brava casalinga

1- La cena deve essere pronta. Organizzati in anticipo, anche la notte prima, in modo da avere un pasto delizioso pronto in tempo per il suo rientro a casa. Questo è un modo per fargli capire che ci tenete a lui e avete a cuore le sue necessità. Molti uomini rientrano a casa affamati e l’idea di avere un buon pasto ad attenderli (magari addirittura il loro piatto preferito) fa parte del tipo di benvenuto di cui ha bisogno.

2- Preparatevi. Prendetevi 15 minuti di riposo in modo da essere fresche quando lui rientrerà. Truccatevi e mettete un fiocco tra i vostri capelli, vestitevi bene. Lui è stato fuori tutto il giorno e ha visto solo gente abbigliata per lavoro

3- Siate allegre e interessanti. La sua giornata può essere stata noiosa ed è vostro compito risollevarla un po’.

4- Sistemate il disordine. Fate un’ultimo controllo delle stanze più frequentate della casa e rimettete in ordine ciò che è fuori posto, prima del suo arrivo.

5- Raccogliete libri scolastici, giocattoli e spolverate i tavoli con un panno.

6- Durante la stagione fredda accendete il fuoco nel camino in tempo per il suo arrivo, lui penserà di essere arrivato in paradiso dove rilassarsi e ciò vi renderà fiere di voi stesse.

7- Preparate i bambini. Prendetevi qualche minuto per lavare loro le mani e la faccia, pettinategli i capelli e, se necessario, cambiategli i vestiti. Loro sono dei piccoli tesori e a vostro marito farà piacere vederli come tali. Eliminate tutti i rumori che possono dargli fastidio. Fermate lavatrici, asciugatrici o aspirapolveri. Chiedete ai bambini di fare silenzio.

8- Siate felici di vederlo.

9- Accoglietelo con un bel sorriso e dimostratevi felici di fare il possibile per compiacerlo.

10- Ascoltatelo. Potreste avere mille cose da dirgli, ma il momento del suo arrivo non è quello giusto. Lasciate che sia lui a parlare e, ricordatevi, i suoi argomenti di discussione sono molto più importanti dei vostri.

11- Fate in modo che sia la sua serata. Non lamentatevi mai se torna a casa in ritardo, va fuori a cena o in altri luoghi di svago senza di voi. Invece, cercate di capire che lui vive in un mondo di impegni e pressioni e tutto ciò che vuole quando rientra a casa è rilassarsi.

12- Il vostro scopo: fare in modo che casa vostra sia un luogo di pace e serenità, ordine e tranquillità dove vostro marito possa rigenerarsi sia nella forma che nello spirito.

13- Non accoglietelo con lamentele e problemi

14- Non lamentatevi se è arrivato tardi per cena o addirittura è stato fuori tutta la notte. Considerate questo come una cosa minore, rispetto a tutto ciò che deve aver passato lui durante la giornata.

15- Fate in modo che stia comodo. Lasciate che si sieda in una comoda poltrona o si sdrai nella camera da letto. Preparate una bevanda calda per lui.

16- Sistemategli il cuscino e offritevi di togliergli le scarpe. Parlate con tono calmo e piacevole.

17- Non fategli domande riguardo le sue azioni e non mettete in discussione la sua integrità. Ricordatevi, lui è il padrone di casa e, come tale, eserciterà sempre la sua autorità con giustizia e lealtà. Non avete alcun diritto di contestarlo.

18- Una buona moglie sa stare sempre al proprio posto.

EXTRA. – Fallo sentire a suo agio. – Lascia che si accomodi in una poltrona o si sdrai nel letto. Abbi una bibita calda pronta per lui. Metti a posto il suo cuscino e proponigli di levargli le scarpe. Parla con voce dolce e piacevole.


TSMMama for you

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...